Calcio Storico Siciliano

sbandieratori di sicilia Leoni Reali

Le Grida dei Quartieri

L’ass. Leoni Reali con la manifestazione “la disfida dei Calcianti – Calcio Storico Siciliano vuole ricordare un momento storico per onorare il Santo Patrono s. Antonio Abate e far rivivere le antiche tradizione.

Essendo la chiesa madre situata nel quartiere della Matrice i devoti della stessa avanzarono pretesa che il Santo Patrono fosse da essi portato per la processione.

Offesi da tale pretesa i devoti del Purgatorio sfidarono a tenzone i giovani della matrice, otto per ogni quartiere che si distinguessero per ceto o onori si sarebbero sfidati all’alba con spade e coltelli, indossando livree gialle e rosse, per disdinguo del proprio quartiere.

Il colore che tra i due avrebbe prevalso sull’altro alla fine della disputa per diritto avrebbe avuto il privilegio di portare l’effigie del Santo Patrono in mezzo al popolo.

Avendo saputo di tale tenzone il Duca scese con la sua guardia a fermare la disputa, giunto in piazza interrupe il tenzone ordinando che non fosse versato sangue nei giorni che precedevano la festa del Santo Patrono.

 Udito  cio’ i giovani vollero spiegare al loro signore le ragioni di tale disfida, supplicandolo di lasciare continuare il tenzone.

Il Duca allora proclamo’:

Calcio Storico sbandieratori di Sicilia Leoni Reali

Il Campo di Giuoco

“Nell’anno del Signore 1585 per il potere conferitomi dal mio titolo e dal principe di Paterno’ signore di queste terre concedo a voi il diritto di sfidarvi su questo campo secondo le regole dell’antico giuoco dei Calcianti Siculi.

In codesto luogo nel secondo giorno che precede la festa in presenza del vescovo, della signoria e del popolo tutto, voi rappresenterete con le livree indossate il vostro quartiere.

Al colore che prevarra’ sul campo ed ivi al suo quartiere sara’ concesso il diritto di presentare il Santo al popolo”.

 

Non ci è dato sapere chi vinse tale disfida, ma si narra che alla fine del giuco il Ducato tutto si strinse intorno al Santo in un mescolio di bandiere gialle e rosse che colorarono i solenni festeggiamenti.

Calcio Storico sbandieratori di Sicilia Leoni Reali

S.Antonio con la Bandiera Gialla - Matrice 2011

 Con gli stessi colori il Giallo e il Rosso l’Ass. Leoni Reali rappresenta fin dalla sua nascita proprio quel momento storico in cui i quartieri, Matrice e Purgatorio si unirono accumunati dalla stessa fede sotto un’unica bandiera:

 Cittadini viva Sant’Antonio.

 

Ogni anno a partire dal 2011 i Quartieri si affrontano in questo giuoco, spettacolare quanto irruento, ma mai violento.

Al quartiere vincitore viene consegnata una piccola bandiera del proprio colore, per un anno essa viene posta sulla statua di Sant’Antonio a testimonianza della vittoria e della devozione del quartiere.

 

Calcio Storico sbandieratori di Sicilia Leoni Reali

I Devoti Con i fazzoletti Gialli e Rossi simbolo della fede del proprio quartiere

I Devoti di Sant’Antonio indossano il tradizionale Sacco (Voto) e il fazzoletto del colore del quartiere, Giallo per la Matrice e Rosso per il Purgatorio a testimonianza della fede non solo del devoto ma di tutto il proprio quartiere.

 

 

Altre pagine sull’argomento:

Il Calcio Strorico Siciliano (Clicca quì)

La Grida del Purgatorio(Clicca quiì

La Grida della Matrice (Clicca quì)

 Edizione 2011 (Clicca quì)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.