il Gruppo Sbandieratori Siciliano (La Nascita)

Gruppo sbandieratori sicilianoChe il Gruppo sbandieratori siciliano Leoni Reali sia tra i gruppi siciliani più apprezzati in Italia non è una novità, che lo sia diventato in pochi hanni di certo è qualcosa di cui vantarsi.

Non potrò mai Dimenticare il 2000 per una serie di fortunosi eventi ma sopratutto per la nascita di questo meraviglioso gruppo sbandieratori in sicilia.

Il gruppo sbandieratori di Sicilia Leoni Reali nasce in ricordo di un momento storicoe per onorare il Santo Patrono e far rivivere le antiche tradizione.

 

Essendo la chiesa madre situata nel quartiere della matrice i devoti della stessa avanzarono pretesa che il Santo Patrono fosse da essi portato per la processione.

Offesi da tale pretesa i devoti del purgatorio sfidarono a tenzone i giovani della matrice, dieci per ogni quartiere che si distinguessero per ceto o onori si sarebbero sfidati all’alba con spade e coltelli, indossando livree gialle e rosse, per distinguo del proprio quartiere.

Il colore che tra i due avrebbe prevalso sull’altro alla fine della disputa per diritto avrebbe avuto il privilegio di portare l’effigie del Santo Patrono in mezzo al popolo.

Avendo saputo di tale tenzone il Duca Giovanni Andrea Massa scese con la sua guardia a fermare la disputa, giunto sul posto interrupe il tenzone ordinando che non fosse versato sangue nei giorni che precedevano la festa del Santo Patrono.

 

Udito  cio’ i giovani vollero spiegare al loro signore le ragioni di tale disfida, supplicandolo di lasciare continuare il tenzone.

Il Duca allora proclamò una sfida tra i contendenti secondo le regole di un antico gioco medievale:

“In codesto luogo nel giorno che precede la festa in presenza del vescovo, della signoria e del popolo tutto, voi rappresenterete con le livree indossate il vostro quartiere. Al colore che prevarra’ sul campo ed ivi al suo quartiere sara’ concesso il diritto di presentare il Santo al popolo”.

 

Non ci è dato sapere chi vinse tale disfida, ma si narra che alla fine del giuoco il Ducato tutto si strinse intorno al Santo in un mescolio di bandiere gialle e rosse che colorarono i solenni festeggiamenti.

 

Gruppo sbandieratori siciliano Leoni RealiCon gli stessi colori il Giallo e il Rosso Il gruppo Sbandieratori siciliano Leoni Reali rappresenta con la sua nascita proprio quel momento storico in cui i quartieri, Matrice e Purgatorio si unirono accumunati dalla stessa fede sotto un’unica bandiera.

Saputo di questo momento storico si organizzarono a Camporotondo Etneo dei Giochi tra quartieri ottenendo un enorme successo.

Qualche sera più tardi ci ritrovammo seduti attorno al tavolo, qualche birra, un gruppo di amici, una manifestazione appena conclusa che aveva visto la partecipazione di quasi 200 ragazzi, e l’idea lanciate lì, adesso non saprei neppure dire da chi, di uno degli amici:E se si facesse un Gruppo Sbandieratori a Camporotondo Etneo, in ricordo di quel momento storico, così da dare la possibilità a chi volesse di questi ragazzi di impegnarsi in una attività fuori dal Comune”?

Una frase a cui in linea di principio si risponderebbe con un sorridente: “Ma dai….”

Ma nessuno rispose, tutti ammutolirono e riflettettero sulla frase.

Passò un secondo o forse un ora, poi ci fu una serie di “Si può Fare”, “ok Facciamolo”, “Va bene”, “Ci sto”.

Quel giorno Nacque il Gruppo Sbandieratori di Siciliano Leoni Reali.

A quel tavolo sedevano nove sognatori, nove audaci, nove ragazzi con la grinta e il carattere di veri Leoni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.